Home Page
Contatti
 
Cerca in Brindisiweb

 

LE STORIE DELLA NOSTRA STORIA

Gli eventi, i racconti, i luoghi, i ricordi che hanno lasciato un segno indelebile nella nostra storia.

2 - Il XX Secolo

L'immagine dell'impresa
Le carte intestate e la pubblicità tra fine Ottocento e gli anni Cinquanta del Novecento.
Brindisi, porto di accoglienza del Mediterraneo
Il porto, da sempre punto di di accoglienza nel Mediterraneo, è stato anche riconosciuto dall’Unesco di “Monumento testimone di cultura di Pace”.
L'incidente ferroviario del Cillarese
12/01/1902 - Il treno cantiere precipitò nell'avvallameno sottostante causando la morte di cinque persone.
La pipistrellaia di Migliori
Quando anche a Brindisi venivano allevati i pipistrelli per combattere la malaria.
La Stazione Marittima
1870-2006 - Dopo centotrentasei anni di esercizio la tratta ferroviaria Brindisi Centrale - Brindisi Marittima cessa la propria attività.
Le processioni di san Teodoro: devozione, simbolismi e tradizione
In passato il santo patrono veniva celebrato due volte l’anno, il 9 di novembre a ricordo del martirio, e il 27 aprile giorno della traslazione da Euchaita.
La Valigia delle Indie
1870-1914 - Con l'apertura del canale di Suez, Brindisi fu scelta dalla Peninsular and Oriental Steam Navigation Company come scalo tra Londra e le Indie
Come si salvarono dalla demolizione le antiche porte cittadine
1859 e 1925 - L'antica cinta muraria contava su tre porte di ingresso alla città, di queste ne rimangono solo due, che però hanno rischiato seriamente la demolizione
I grandi lavori dell'inizio del secolo
Le opere pubbliche che interessarono la città tra il XIX e il XX secolo furono opere portuali e le grandi bonifiche ai lati del centro abitato.
L'economia brindisina nel 1910
Panoramica dell’economia locale tra cambiamenti, tradizioni e vocazioni più genuine del territorio, ricordandoi numerosi operatori economici dell'epoca
Lo sventramento delle Sciabiche
1900-1959 -L'antico rione dei pescatori, nel seno di ponente del porto interno, demolito quasi interamente nei primi anni del '900.
Lo storico e glorioso Idroscalo di Brindisi
1914-1969 - La Regia Marina, il 6 dicembre 1914, stabiliva la creazione di tre stazioni per idrovolanti a Venezia, Pesaro e Brindisi, per contrastare l'aeronautica austriaca che stava imperversavando sull´Adriatico.
La tragedia della corazzata Benedetto Brin
27 settembre 1915 - Poco dopo le 8 del mattino un forte boato scuote la città: nella corazzata Benedetto Brin, ormeggiata nel porto medio, esplode il deposito di munizioni
Le origini dell'aeroporto
1916 - L'aeroporto civile di Brindisi risale al periodo della prima guerra mondiale, quando nel basso Adriatico si scontravano le flotte dell'Intesa con quelle astro-tedesche.
L'arrivo a Brindisi dei MAS (Motoscafi Anti Sommergibili)
1916 - Brindisi, sede del comando superiore navale del Basso Adriatico, ha ospitato gli scafi utilizzati contro i temibili sottomarini austriaci.
Il salvataggio dell'esercito serbo
Sul lungomare del porto di Brindisi è ammurata una epigrafe in marmo che ricorda il salvataggio di oltre centomila profughi serbi durante la Grande Guerra.
La targa bronzea per meriti di Guerra
La targa in bronzo ammurata sul lungomare ricorda la concessione della croce al meito di guerra alla città di Brindisi, avvenuta il 18 ottobre del 1919.
Il volo inaugurale Brindisi-Atene-Istanbul
1 agosto 1926. Inaugurato il primo servizio di trasporto passeggeri e di posta con idrovolanti sul percorso commerciale tra Italia-Grecia-Turchia della compagnia A.E.I..
Cenni storici sulla provincia di Brindisi
Il percorso storico del territorio provinciale dall'epoca dei Messapi al '900.
La nascita della Provincia di Brindisi
Gennaio 1927. Istituita con il R.D.L. 2 Gennaio 1927, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del Regno dell’11 gennaio. La vita legale ebbe inizio il 12 gennaio 1927
Inaugurazione del Parco della Rimembranza
9 novembre 1927. Con una cerimonia semplice ed austera venne inaugurato il parco in ricordo dei caduti della prima guerra mondiale
Il Monumento ai Caduti di Edgardo Simone
1931 - Può essere definito come il Monumento ai Caduti della grande guerra più itinerante della storia.
Giunge a Brindisi il mahatma Gandhi
14 dicembre 1931 - Il leader indiano bevve latte di capra in una coppa di epoca romana portata per l'occasione dal canonico Pasquale Camassa.
Palazzo della morte
Demolito nel 1931 - Edificio situato nei pressi della stazione ferroviaria, così definito per i suoi lucubri interni, ela credenza che in esso soggiornassero spiriti maligni
Palazzo Titi
Edificio in stile Liberty edificato verso la fine degli anni ’20 ed oggi non più esistente
Vigne, vigneti e vendemmia nella tradizione millenaria brindisina
Nel territorio di Brindisi il vino è una parte integrante della storia e della tradizione millenaria
Il Capannone ex-Montecatini
Il 14 dicembre 1930 il Comune di Brindisi autorizzava l'attivazione alla Società Fertilizzanti Montecatini spa di uno stabilimento per la fabbricazione di perfosfati minerali.
I passaggi da Brindisi della famiglia reale nel 1933
Il 17 febbraio e l'11 marzo, in occasione del viaggio in Egitto, i sovrani transitarono da Brindisi e furono accolti con grande entusiasmo dalla popolazione locale.
Il Monumento al Marinaio d'Italia
1933
- La scelta di Brindisi come sede del monumento per celebrare i marinai caduti in guerra fu determinata per l'importanza militare della città durante la Grande Guerra.
I monumenti inaugurati del re Vittorio Emanuele III
La presenza del Savoia è in occasione dell'inaugurazione del Banco di Napoli e del Monumento ai Caduti (1931) e per il Monumento al Marinaio (1933).
Guglielmo Marconi in visita a Brindisi
4 gennaio 1934 - a bordo del transatlantico Conte Rosso il noto inventore giunse a Brindisi dove trascorse l'intera giornata prima di far ritorno in treno nella capitale.
Il futuro Papa Giovanni XXIII ospite nella casa di don Augusto Pizzigallo
sett 1936 e nov 1954 - il cardinale Angelo Roncalli e il sacerdote brindisino strinsero una forte amicizia che continuò anche dopo la salita al soglio pontificio.
Il Collegio Navale "N.Tommaseo"
1937 - Il progetto dell'Accademia Marinara dell'Opera nazionale Balilla venne commissionato dal Comando generale all'architetto Gaetano Minnucci di Roma e da questi redatto nel giugno 1934.
Le carceri di Brindisi
Il carcere di via Appia fu consegnato il 12 agosto del 1937, ma in precedenza altre strutture storiche furono utilizzate per il confinamento dei condannati.
Bombardamenti del novembre 1941
Quando l'Italia entrò in guerra al fianco dei tedeschi, Brindisi venne individuata come uno degli obiettivi militari per le incursioni aeree della Royal Air Force.
Otto morti durante il bombardamenti del 21 novembre 1941
Otto morti e cinque feriti gravi tra vigili del fuoco e marinai, fu il triste bilancio del bombardamento aereo avvenuto la notte tra il 20 ed il 21 novembre del 1941
Brindisi Capitale
10 settembre 1943; 11 febbraio 1944 - Brindisi è sede del Governo provvisorio del Regno del Sud, ospitando la famiglia reale, ministri ed ufficiali.
Con Brindisi capitale un impulso diplomatico per l'Italia repubblicana
Settembre 1943 - febbraio 1944 - La storia del grande lavoro dei due grandi e accorti diplomatici: Roberto Ducci e Renato Prunasi.
Il ponte aereo Brindisi-Varsavia
4 dicembre 1945 - 18 dicembre 1946 - Nell'aeroporto di Brindisi opera il reparto polacco del 301° Bomber Squadron.
I tumulti dei disoccupati e reduci di guerra
8 aprile 1946 - manifestazione di protesta dei disoccupai ed ex combattenti nel corso della quale venne incendiano il Tribunale, l’esattoria comunale, e devastate le abitazioni di due ricchi possidenti locali.
La Coppa del Basso Adriatico di canottaggio
agosto 1948 - 1955 - manifestazione sportiva di livello nazionale, una regata per jole che si svolgeva nel porto medio.
L'allegoria della Provincia di Brindisi di Mario Prayer
1949 - La grande tela fu realizzata su commissione del Presidente dell'ente Antonio Perrino, troneggia nel Salone di rappresentanza del Palazzo della Provincia
Inaugurazione statua della Vergine Maria sul Monumento al Marinaio
18 dicembre 1955. La cerimonia di dello scoprimento della statua si svolse sul piazzale inferiore alla presenza di autorità e con grande partecipazione popolare
La torre dell'orologio
1764 - 1956 - Dopo circa due secoli di vita, la Torre dell'Orologio il 13 febbraio del 1956 fu demolita per fare spazio all'attuale palazzo dell'INPS.
La famiglia Skirmunt
La famiglia dell'imprenditore commerciante di vino italo-turco Skirmunt, costruttore e proprietario della grande villa dello sperone roccioso nel porto medio.
La spiaggia di Sant'Apollinare
Un ampio arenile di finissima sabbia dorata e pulita, l’acqua limpida e cristallina, file di cabine disposte intorno alla rotonda, dove si ascoltavano le musiche del tempo.
Il Ferragosto brindisino
1930-1940 ca.- Della grande sagra dell'estate brindisina, rappresentata dalla "mellonata a mare", rimane solo un ricordo gelosamente custodito dei più anziani.
Il vino brindisino in Egitto
Nella tumultuosa Cairo degli inizi del secolo, nel vicoletto della Rue Dar el Baghdad ivi era l'esercizio commerciale con l'insegna che riportava i noti nomi brindisini Di Giulio e Pinto.
La visita del Presidente della Reppubblica Giovanni Gronchi
8 marzo 1958 - Il primo teatro comunale intitolato a Giuseppe Verdi sorgeva sul corso Umberto, angolo con piazza Cairoli, su una superficie di 1300 mq.
Il vecchio teatro Verdi
1901-1960 - Il primo teatro comunale intitolato a Giuseppe Verdi sorgeva sul corso Umberto, angolo con piazza Cairoli, su una superficie di 1300 mq.
I Teatri del '900
Agli inizi del secolo l'interesse del pubblico borghese per gli spettacoli teatrali e mondani incoraggiò alcuni imprenditori a creare nuovi locali che assecondarono quelli già esistenti.
Il nuovo teatro Verdi
2002 - Il secondo teatro "Verdi" è, dopo 36 anni dall'idea che ha generato il progetto esecutivo, una splendida realtà.
Parco Archeologico di San Pietro degli Schiavoni
Nall'antico quartiere, con l'abbattimento di vecchie case e la costruzione del teatro, sono stati rinvenuti reperti sovrapposti di epoche e di civiltà diverse, dalla romana alla medievale.
Il 32°Stormo a Brindisi
Breve storia del 32° Stormo, dalla sua costituzione alla sua presenza presso l'aeroporto militare di Brindisi dal settembre del 1967 al luglio del 1993.
Archeologia subacquea sul litorale brindisino
Gli interessanti reperti rinvenuti nel mare brindisino riguardano un periodo di tempo che va dal VI secolo avanti Cristo al medioevo.
La statua dell'Ercole brindisino
L'antica statua in marmo raffigurante l'Ercole, rinvenuta nel 1762, torna al Museo di Brindisi dopo un tempo lunghissimo"sepolta" nei depositi del Museo Nazionale di Napoli.
La città scomparsa
Dai racconti dei brindisini, ecco la Brindisi degli anni ‘50-’60 e‘70: i luoghi, i movimenti, i turisti e le serate di musica.
Il min. Andreotti inaugura l'Ara votiva al Monumento al Marinaio
18/7/1965. DDoveva essere una fiamma perenne, a perpetua memoria degli immortali eroi dell’invitta Marina d’Italia.
La tragedia della nave Heleanna
Era l'alba del 28 agosto del 1971, quando a bordo della nave di nazionalità greca Heleanna, una fuga di gas dai locali della cucina provoca un incendio.
Conferimento della medaglia d'argento al valor civile
15 ottobre 1972 l'onorificenza del Presidente della Repubblica Giovanni Leone al Gonfalone della città per i soccorsi e l'assistenza ai profughi della nave Heleanna.
L'esplosione del reparto P2T
La notte dell’8 dicembre del 1977 una fuga di gas fece esplodere un intero reparto del Petrolchimico di Brindisi, causando 3 morti e 52 feriti
L'esodo degli albanesi
Dal 28 febbraio all’8 marzo del '91 oltre ventimila albanesi giungono su imbarcazioni di ogni tipo. Nel '97 la collisione tra la nave militare e una piccola imbarcazione carica di esuli: 108 morti.
I Bronzi di Punta del Serrone
1992 - Fu definita come la "più grande scoperta archeologica dell'estate", era il ritrovamento di oltre duecento reperti recuperati sul fondale nelle acque in località Punta del Serrone.
La popolazione brindisina nei censimenti Istat
Come è cambiata negli anni, dall'unità d'Italia ad oggi, la popolazione brindisina, testi ed alaborazione dei dati a cura di Roberto Piliego.
Chiesta la restituzione della seconda Colonna romana
2007 - Con il ritorno in città del capitello originale della Colonna romana, il sindaco di Brindisi chiede la restituzione della Colonna gemella alla città di Lecce.
Visita pastorale di Papa Benedetto XVI a Brindisi
14-15/06/08 - Dopo 919 anni un Pontefice torna a visitare la città di Brindisi, un evento molto sentito dalla popolazione locale che ha tributato al Papa una calda ed intensa accoglienza
Elicottero del SAR di Brindisi precipita in Francia, otto vittime
23/10/08 - In Francia, durante il volo per giungere in Belgio e partecipare ad una esercitazione, la rottura di una pala fa precipitare l'elicottero HH3F.
I riti della Settimana Santa, tra passato e presente
Le tradizioni pasquali ed i riti che accompagnano la settimana della passione e della resurrezione di Cristo.
I rinvenimenti archeologici sul Lungomare Regina Margherita
I risultati delle indagini di scavo durante la risistemazione del lungomare del porto interno, descritte dall'archeologa Paola Palazzo.

Documenti e Sezioni correlati
» La storia in breve
» Cronologia storica degli eventi più significati
» Biografie dei Brindisini illustri
» Le immagini raccontano...

Link consigliati
» Storia Medievale
» Schegge di Storia brindisina (libro online di G.Perri)
» Bibliografia utilizzata
Print Friendly and PDF

English version

Brindisi på dansk

Come arrivare e muoversi
 



Partnership

Brindisiweb è un'idea di Giovanni Membola Crediti Copyright Contatti