Home Page
Contatti
 
Cerca in Brindisiweb

 

LE STORIE DELLA NOSTRA STORIA

Gli eventi, i racconti, i luoghi, i ricordi che hanno lasciato un segno indelebile nella nostra storia.

1 - Epoche Antiche

Brindisi nella Preistoria
Gli insediamenti e i ritrovamenti risalenti alla preistoria del territorio di Brindisi: Torre Testa, gli isolotti di Apani e Punta delle Terrare
Insediamento dell'età del Bronzo sugli Scogli di Apani e Torre Guaceto
Un abitato del II millennio a.C. è stato individuato ed indagato nelle campagne di scavo svolte sugli isolotti di Apani, nel territorio della Riserva Naturale.
Gli antenati di Brindisi
Greci, Messapi, Romani, Normanni, Svevi, Angioini, Aragonesi, Veneziani, Turchi e Spagnoli, 10 capitoli sui popoli che hanno domninato Brindisi nei secoli
La civiltà dei Messapi
Popolo dedito all’agricoltura ed alla pastorizia, abili domatori di cavalli, tenaci combattenti ed arcieri, occuparono Brindisi intorno al XI - XII secolo a.C.
La viabilità e le opere stradali in epoca romana
Le principali strade della Brindisi romana, dalle consolari egli assi viari della civitas (III sec. a. C. - V secolo d. C.)
L'assedio di Cesare a Pompeo nel 49 a.C.
Con il passaggio del Rubicone di fatto si apre la guerra civile. Cesare insegue Pompeo e lo assedia a Brindisi, prima che il console riesca a fuggire a Durazzo.
L'Acquedotto romano
I romani realizzarono a Brindisi nel I secolo d. C., un acquedotto che portava acqua alla città dalla zona acquifera di Pozzo di Vito.
Turismo dei romani
Il turismo nella Brindisi romana
Durante i sette secoli di dominazione romana del porto transitavano non solo militari e commercianti ma anche un gran numero di viaggiatori.
La produzione di anfore nelle fornaci di Apani e Giancola in età romana
La produzione di contenitori destinati al trasporto di vino ed olio già dal II sec. a.C., diffusi per le rotte commerciali di tutto il bacino del Mediterraneo.
Brindisi bizantina nei cinquecento anni più bui della sua storia
I secoli della dominazione dei bizantini nella terra di Brindisi.
L'Arca di San Teodoro
Nel Museo Diocesano è esposta l'Arca d'argento di san Teodoro d'Amasea, risalente al secolo XIII, opera realizzata da ignoti argentieri meridionali.
Le tortuose strade della Brindisi medioevale
Nel Medioevo le strade di Brindisi, da ampie e diritte che erano, divennero strette e tortuose per una migliore difesa dalle continue invasioni.
Le colonie ebraiche a Brindisi
Documenti e ritrovamenti archeologici hanno confermato la presenza di una fiorente e numerosa comunità ebraica in Brindisi sin dal IX secolo
Il Movimento Crociato a Brindisi
La città ritorna a vivere il ruolo di principale imbarco verso l'oriente durante il periodo delle Crociate (1096-1291)
Le nozze tra Federico II e Isabella di Brienne
Il 9 novembre del 1225 nella cattedrale di Brindisi si celebrano le nozze tra l'Imperatore e Isabella, l'undicenne figlia di Giovanni di Brienne, re di Gerusalemme.
L'Idria delle nozze di Cana
Nel Museo Diocesano è conservata una idria in pietra, presumibilmente portata nella città dai Crociati dalla Terra Santa.
Da Brindisi salpa la Crociata di Federico II
Il 28 giugno 1228 dal porto di Brindisi parte la VI crociata, organizzata e condotta dal sovrano più carismatico dell'intero medioevo, Federico II di Svevia
La processione del Cavallo Parato - Corpus Domini
Singolare usanza religiosa cerimoniata in occasione del Corpus Domini, quando il Vescovo porta in processione il Sacramento per le vie principali della citta' montando su un cavallo bianco parato.
Il mito dei Templari a Brindisi
Il più potente ordine fra le compagini crociate è sempre vivo ed attento anche a Brindisi, città che ha sempre assunto un ruolo rilevante nelle attività e nelle frequentazioni dell’Ordine monastico-militare nel Regno di Sicilia.
Il culto di San Giorgio e il rito della cavalcata
Numerosi i segni presenti a Brindisi sul culto del megalomartire, già Patrono della città. A suo onore anche una tradizionale festa.
Le origini della Casa del Turista
L'edificio che è stato l'arsenale dell'antica città, oggi restaurato e destinato ad uffici per le attività turistiche, è stato denominato "Casa del Turista".
Storia del promontorio di S. Andrea
Il promontorio di S. Andrea, dove sono ora la chiesa di S. Paolo e le sedi della Prefettura e della Provincia, era il luogo dell'antica rocca e quindi della sontuoso abitazione di Margarito da Brindisi .
Quando il canale-palude divenne corso Garibaldi
L'attuale Corso Garibaldi era in origine un canale-palude trasformato nei secoli in una insenatura che tagliava in due la città, e solo nel 1797 divenne strada Carolina.
L'antica tradizione dell'Osanna
Ha rappresentato uno degli ultimi residui del rito greco in tutto il Salento, questa originale tradizione religiosa si è svolta regolarmente e con un largo seguito sino alla metà circa del '900.
La difesa della costa nel tempo
Per difendere le città lungo la costa sono sorti nel tempo importanti sentinelle di pietra, come masserie fortificate, bastioni, mura e torri.
I Padri francescani a Santa Maria del Casale
Dal XIII secolo la presenza francescana a Santa Maria del Casale, alternata a quella dei Padri Minori Osservanti Riformati.
Brindisi al tempo dello scisma d’occidente sotto i re durazzeschi
Sessanta anni difficili e lugubri e incerti a cavallo tra i secoli XIV e il XV
La Rivoluzione dei fratelli Marinazzo
1647 - I fratelli Donato e Teodoro Marinazzo, pescatori, guidano la sommossa a Brindisi, un mese prima di quella più nota di Napoli capeggiata da Masaniello.
Il solenne ingresso a Brindisi dei padri delle Scuole Pie
27 gen. 1664 - Voluti dall'arcivescovo Francesco de Estrada, i Padri Scolopi aprirono una scuola per all’educazione dei fanciulli più bisognosi.
I terremoti a Brindisi
Si dice che la città è stata "sotterrata sette volte dai terremoti", un dato storicamente errato che però lascia intendere quante devastazioni ha subito dagli eventi tellurici.
Il terremoto del 20 febbraio 1743
Le cronache dell’epoca riportano un violento terremoto con epicentro nel Canale d’Otranto, che causò anche un maremoto.
I conventi, rifugi sicuri da sfruttare
Alla fine del '700, quando mancavano le industrie e il commercio, si preferiva la vita in comunità, nei monasteri e conventi maschili e femminili.
L'inaugurazione del tronco ferroviario Bari-Brindisi
25 maggio 1865 - Con l'unità d'Italia il meridione fu dotato di nuove vie di comunicazione nel quale spiccava la linea ferroviaria lungo l'Adriatico
Le vicende del canale d'ingresso al porto interno, detto Canale Pigonati
1776-1859 - Gli interventi di ripristino del canale, avviate durante il regno borbonico, risultarono errati, fu l'intervento della borghesia imprenditoriale a salvare la città
Scambio di persone durante la rivolta del 1799
1799. Un clamoroso scambio di persone avvenuto a Brindisi durante la rivoluzione partenopea del risorgimento
Il brigante Ciro Annicchiarico a Palazzo Montenegro
1818. Un temuto brigante ed un coraggioso nobile brindisino sono i protagonisti di una storia romantica di audacia e di coraggio.
Il dipinto rinascimentale di Mazzini e Garibaldi nelle vesti di Santi
1850-1860 ca. Nella chiesetta rurale di Restinco una pittura raffigura i due principali protagonisti del Risorgimento nelle vesti dei santi Pietro e Paolo
Le Mappe di Brindisi: rassegna storica e curiosità
Ampio e dettagliato lavoro di Gianfranco Perri che ripercorre la rappresentazione della città attraverso le mappe topografiche
» Continua: GLI AVVENIMENTI NEL XX SECOLO »

Documenti e Sezioni correlati
» La storia in breve
» Cronologia storica degli eventi più significati
» Biografie dei Brindisini illustri
» Le immagini raccontano...
Link consigliati
» Storia Medievale
» Schegge di Storia brindisina (libro online di G.Perri)
» Bibliografia utilizzata

« Indietro

English version

Brindisi på dansk

Come arrivare e muoversi
 



Partnership

Brindisiweb è un'idea di Giovanni Membola Crediti Copyright Contatti