Home Page
Contatti
 
Cerca in Brindisiweb

 

CRONOLOGIA STORICA DELLA CITTA' DI BRINDISI

6 - Dal 1850 al 1910

1854
I lavori al porto sospesi nel 1848 vengono ripresi e conclusi in un biennio.
L'unità d'Italia vanifica il progetto di collegare direttamente Napoli a Brindisi.

1855 - 1857
Si organizzano a Brindisi movimenti cospiratori contro il regno.

1859
Muore per malattia Ferdinando II. Ritiene causa dell'infermità lo sguardo di uno iettatore percepito nella Cattedrale di Brindisi (storia).

1861
Brindisi conta solo 9.137 abitanti, contro gli oltre 11.000 di Ceglie, 17.600 di Francavilla, 16.200 di Ostuni e 12.700 di Fasano. Il 27 gennaio si vota per la nuova camera dei deputati. A Brindisi viene eletto il medico brindisino Cesare Braico, volontario garibaldino (biografia).
A luglio vengono fucilati in piazza 11 soldati borbonici catturati a Cellino.

1862
Si manifestano nei pressi di Brindisi le prime bande di briganti locali.

1864 - 1866
Viene presentato un nuovo progetto di rilancio del porto. Il 29 gennaio del 1865 si apre la tratta ferroviaria Bari-Brindisi, inaugurata il 25 maggio dai principi Amedeo e Umberto di Savoia (scheda). Il 15 gennaio 1866 viene aperta la tratta ferroviaria Brindisi-Lecce. Nel giugno viene assegnato il domicilio coatto all'arcivescovo Ferrigno, sospettato di cospirare per una restaurazione borbonica clericale, insieme a lui anche l'arcidiacono Giovanni Tarantini (biografia) ed altri canonici ed ex viceconsoli.

1869
Viene completata la diga a Bocche di Puglia, che unisce la terraferma all'isola di Sant'Andrea (foto).

1870
Si apre la tratta ferroviaria Brindisi-porto. Sono circa 11.000 i passeggeri in transito nel porto.
Si introduce su vasca scala la coltivazione del vigneto nelle campagne (storia).
Il 25 ottobre parte da Brindisi il primo piroscafo della Valigia delle indie (leggi la storia).

1873 - 1874
Si registra un consistente acquisto di terreni nell'agro di Brindisi da parte di capitalisti settentrionali. Il valore della proprietà fondiaria cresce del 40%. Iniziano disboscamenti, bonifiche e si costituisce un consorzio stradale per la viabilità agraria.

1880 - 1881
L'inizio della crisi cerealicola allontana la maggior parte degli imprenditori lombardi. Iniziano i lavori di escavazione e realizzazione delle banchine del porto (scheda e foto). Brindisi conta 16.618 abitanti contro i 16.957 di Ostuni.

1886
Si apre la tratta ferroviaria Brindisi-Taranto.

1890 - 1891
Eletto sindaco Engelberto Dionisi, che nel '91 delibera la costruzione del Teatro Verdi, inaugurato nel 1903 e demolito nel 1960 (scheda e foto).

1898
Ridimensionata la presenza a Brindsi de La Valigia delle Indie, per inadempienze del governo nazionale.

1901
La città ha 23.106 abitanti, Ostuni 22.811, Francavilla 20.150 e Ceglie 16.081.

1902
Il 12 gennaio un treno merci cade dal ponte del Cillarese, che era interrotto dopo il crollo del 21 dicembre, muoiono 5 operai e 9 rimangono feriti (scheda e foto).

1906
Il 28 novembre re Giorgio I di Grecia, proveniente da Roma, transita da Brindisi e da qui si imbarca sullo yacht reale Amphitrite per rientrare in Patria (storia).

1908 - 1910
Viene trasferito in un'altra sede il bagno penale, il castello di terra viene affidato alla Marina Militare.
Nel 1910 viene fissata a Brindisi la sede del comando dei sommergibili.

» Periodo Successivo

Print Friendly and PDF

English version

Brindisi på dansk

Come arrivare e muoversi
 



Partnership

Brindisiweb è un'idea di Giovanni Membola Crediti Copyright Contatti