Home Page
Contatti
 
Cerca in Brindisiweb

 

Brindisini illustri - GIOVANNI TARANTINI

E' stato il più importante archeologo brindisino nel XIX secolo. Nasce il 15 novembre 1805 entra giovanissimo nell'ordine ecclesiastico, studiando nel seminario di Brindisi e laureandosi a Napoli in teologia.
Tornato a Brindisi, dove ha insegnato le discipline teologiche presso il seminario diocesano, copre contemporaneamente la carica di Arciprete e la direzione della Biblioteca Arcivescovile fondata dal Mons. De Leo.
Nel 1851 lascia l'insegnamento per dedicarsi, con rara competenza e grande pazienza, agli studi archeologici. Grazie al suo impegno riesce a far restaurare il Tempio di San Giovanni al Sepolcro, ormai in rovina, e a istituirvi il Museo civico, attivo sino al 1954 quando fu trasferito nell'attuale sistemazione.
La sua competenza viene premiata con la nomina, con decreto reale, a Ispettore degli scavi e monumenti del Circondario.

A lui si deve inoltre l'intervento di restauro nella chiesa di Santa Maria del Casale e nella cripta di Santa Lucia.
Le sue monografie, frutto di tanti studi, vengono in parte pubblicate dalla Società Storica Napoletana, da quella della Terra d'Otranto, e da altre società storiche, e lo portano ad essere stimato ed ammirato dai maggiori rappresentanti della cultura nazionale e di oltre confine. Allo stesso tempo umile e sempre generoso con i poveri della sua comunità.
Muore a Brindisi il 9 febbraio del 1889.
A lui è dedicato il Museo Diocesano di Brindisi.

Documenti correlati
» Note biografiche a cura dell'Ufficio per i Beni Culturali Ecclesiastici
» Museo Diocesano "Giovanni Tarantini"
» Tempio di San Giovanni al Sepolcro
» Altra Nota Biografica
Print Friendly and PDF

English version

Brindisi på dansk

Come arrivare e muoversi
 



Partnership

Brindisiweb è un'idea di Giovanni Membola Crediti Copyright Contatti