Home Page
Contatti
 
Cerca in Brindisiweb

 


La Provincia di Brindisi

RISERVA NATURALE e AREA MARINA PROTETTA DI
TORRE GUACETO

Pianta della risefva di Torre GuacetoLa Riserva Naturale dello Stato di Torre Guaceto, situata a circa 18 km a nord di Brindisi, e' un'importante area di interesse naturalistico che si estende su circa 1.110 ettari e comprende un tratto di costa adriatica lungo 8,4 chilometri e una riserva marina. Rientrano nell'area anche le 5 isolette disposte parallelamente alla riva.
La riserva,
unica nell’Italia continentale ad includere una parte terrestre e una marina, e' nata alla fine degli anni settanta ed e' in gestione ad un consorzio di cui entrano a far parte il WWF Italia ed i comuni di Brindisi e Carovigno.
L'intera zona si compone di diversi ecosistemi compresi tra la Riserva Marina, e la Zona umida di importanza internazionale. La Riserva Marina a sua volta č suddivisa in tre zone con un diverso grado di tutela e protezione: la Zona A, a protezione integrale, la Zona B, di riserva generale orientata e a Zona C, di riserva parziale.
L'oasi e' dominata da una torre costiera d'avvistamento risalente al 1531, oggi sede del Centro di Educazione Ambientale del WWF. (Per visualizzare la mappa, clicca sull'immagine sopra)

terrestre č caratterizzata da macchia mediterranea, aree agricole coltivate principalmente
ad ulivo e da un importante sistema di dune.

La Riserva Marina
La Riserva naturale marina, divenuta tale con la Legge 979/82, comprende 730 ettari di mare e cinque isolotti in esso compresi, che testimoniano la frequentazione di culture antropiche con siti archeologici che vanno dalla preistoria sino al tardo medioevo.
L'ambiente marino e' estremamente ricco di specie animali e vegetali; nelle profondita' del mare c'e' la presenza di una biocenosi nota come precoralligeno pugliese che in alcuni tratti assume l'aspetto coralligeno vero e proprio.
Il mare e' frequentato dalle tartarughe "caretta caretta" e "liuto" e dai delfini.
Qui e' possibile praticare il "sea-watching", ovvero osservare la flora e fauna marina nuotando in superficie, escursioni organizzate e guidate dai responsabili del WWF.

La Zona Umida
La Zona umida e' composta dalla macchia mediterranea, dall'ambiente palustre e dalle spiagge.
Nella macchia mediterranea vivono alcuni mammiferi quali il tasso, la donnola, la volpe e piccoli roditori; i rettili come i ramarri e specie endemiche di lucertole.
La flora presente e' formata da mirto, lentisco, acacia saligna, ginestre, lecci e piante secolari di ginepro, che costituiscono il tessuto della macchia bassa cespugliosa.
L'ambiente palustre e' predominato da un'ampia fascia di canneto costituita da phragmites a. e da alcune piante di typha, bioindicatore ambientale della presenza di acqua dolce, che risalendo dal sottosuolo e mescolandosi con le infiltrazioni di acqua marina, da' luogo alla formazione di una palude salmastra.
La zona e' meta di numerosi uccelli e residenza di molti anfibi e invertebrati vari.
Qui nidificano alcune coppie di falco di palude; durante il passo migratorio si possono avvistare molti uccelli acquatici, tra i quali porciglioni, folaghe, germani reali, l'acquila anatraia, il cormorano e la spatola.

Sulle bellissime spiagge sabbiose, costeggiate da scogli su cui sono presenti numerosi conigli selvatici, si trovano il ravanello marittimo, il vilucchio marittimo, il narciso di mare, l'euforbia, il giglio marino, la silene colorata e il convolvolo lineatus che arricchiscono il paesaggio naturalistico di tutta la zona.
Qui sono anche presenti le dune sabbiose, che raggiungono un'altezza di 8-10 metri. I tratti sabbiosi del litorale si alternano a quelli rocciosi ricchi di organismi adattati a vivere nella zona di marea sommersa a intervalli regolari dall’acqua marina.

Il periodo piu' interessante per visitare i diversi percorsi naturalistici dell'oasi e' certamente quello primaverile, quando, oltre ad ammirare una intensa fioritura di colori che mette in risalto anche le piu' piccole piante, e' anche possibile avvistare l'avifauna migratoria.

Fotogallery - clicca per ingrandire
Dall'alto
Dall'alto
La Torre
Spiaggia
Mare
Dall'alto

Documenti correlati:
» Ambiete & Natura in terra di Brindisi
» Monumenti, scheda su Torre Guaceto
» Insediamento dell'etą del Bronzo sugli Scogli di Apani e Torre Guaceto
VIDEO
Il mare di Torre Guaceto
Torre Guaceto nella trasmissione di Rai1
Linea Blu del 6 sett. 2008
Pescare nella Riserva di Torre Guaceto
("Linea Blu" - Rai1 - 26.9.10)
Gestione dell'AMP di Torre Guaceto
("Linea Blu" - Rai1 - 26.9.10)
I fondali dell'Area Marina Protetta
("Linea Blu" - Rai1 - 26.9.10)
Le attivitą di vela nella Riserva
(da "Linea Blu" - Rai1 - 26.9.10)
Il popolo del mare
("Linea Blu" - Rai1 - 26.9.10)
Le rotte migratorie a Torre Guaceto
("Linea Verde" - Rai1 - 17.1.10)
Area marina di Torre Guaceto
Video promozionale (1)
Area marina di Torre Guaceto
Video promozionale (2)
Bioitinerario Torre Guaceto
BiolFish2009
Torre Guaceto
trasmissione di TeleNorba "Buon Vento" - 1° Parte
Torre Guaceto
trasmissione di TeleNorba "Buon Vento" - 2° Parte
Masseria Baccatani (Serranova)
da "Terre del Salento" (TeleRama) dell'11.02.2011
Masseria Baccatani (Serranova)
da "Terre del Salento" (TeleRama) dell'11.02.2011
Link suggeriti:
» Sito ufficiale della Riserva di Torre Guaceto
» Zonazione dell'Area Marina Protetta

Documenti utili online:
» da Terramare (.pdf)
» L. Beccarisi, P. Medagli, F. Minonne, V. Zuccarello, S. Marchiori. Descrizione ed analisi fitostorica della vegetazione del sito di Torre Guaceto. (.pdf)
» Cartina interattiva della Riserva

Non č consentito l'utilizzo dei testi e delle immagini senza autorizzazione


Print Friendly and PDF

English version

Brindisi på dansk

Come arrivare e muoversi
 



Partnership

Brindisiweb è un'idea di Giovanni Membola Crediti Copyright Contatti