Home Page
Contatti
 
Cerca in Brindisiweb

 


La Provincia di Brindisi - SAN VITO DEI NORMANNI

San Vito dei Normanni è situato in pianura a 21 Km. da Brindisi e ai piedi delle Murge meridionali.
Fino al 1863 era denominata San Vito degli Schiavoni probabilmente perché la zona era stata colonizzata nel XV secolo da popolazioni slave dell’area di Fiume. Lo stesso protettore sembra di origine slava.
La città è situata al centro di una zona ricca di testimonianze archeologiche dalla preistoria al medioevo.


San Vito dei Normanni: Piazza e Castello Dentice di Frasso

Lo stemma presenta un cane con un ramoscello di ulivo simbolo di pace, ma che sta a rappresentare anche una delle più importanti risorse per l’economia del paese, sullo sfondo una torre che si riferisce alla struttura difensiva principale della città: il Castello “Dentice di Frasso”, così chiamato dagli ultimi proprietari.
Questo monumento si affaccia sulla piazza principale del paese e sorse intorno alla torre ritenuta di età normanna (XII secolo) che ne costituì la cellula iniziale voluta da Boemondo d’Altavilla e ancora oggi domina il territorio di San Vito. La torre a forma quadrata con merlatrice di tipo guelfo ha aperture strette che consentono l’illuminazione dei tre ambienti interni posti uno sull’altro. Il piano terra è occupato da una cappella dedicata a San Vito. Sul lato sinistro della torre vi è un ampio cortile in cui si affaccia la costruzione cinquecentesca caratterizzata da una serie di beccatelli ed eleganti finestre rettangolari.

Portale della chiesa di San DomenicoIl borgo antico originario si sviluppò intorno alla torre quadrata, la zona viene ancora denominata “li stratodde” era formato da piccole case in pietra coperta da canne e embrici. Oggi si notano nella zona interessanti e signorili palazzi con decorazioni in pietra sui prospetti, sui balconi e nei portali.
Al centro la piazza, dove si affacciano, oltre al Castello, anche il palazzo municipale e le facciate delle chiese di Santa Maria della Pietà (scheda) e subito dietro la chiesa di Santa Maria degli Angeli (o chiesa Vecchia - scheda).
Poco distante (alle spalle del Municipio) la bella facciata barocca della chiesa di San Giovanni Evangelista che conserva all’interno numerose e interessanti tele.

Poco distante la chiesa di San Domenico (o dell’Annunziata - scheda) con il bel portale in tufo decorato (foto sopra).

Basilica di Santa Maria della VittoriaL’edificio sacro più interessante è la Basilica di Santa Maria della Vittoria (foto a lato) , in ricordo della battaglia di Lepanto del 1571. La chisa fu completata nel 1778 quando con i restauri venne orientata all'inverso rispetto alla precedente del 1571, infatti sulla parte posteriore è possibile ammirare l'antica facciata del '500 dal profilo ondulato.
Ha un impianto a croce latina con tre navate, transetto e profondo presbiterio, la copertura a botte è fra le più grandi d'Italia. All’interno è notevole il patrimonio d'interesse storico-artistico: tele, sculture lignee e le pregiate pale dell'altare.
Si possono ammirare inoltre l’elegante altare maggiore con la balaustra in marmo policromo realizzata nel 1777, la Cassa d'organo settecentesca sulla cantoria e il coro ligneo realizzato da intagliatori locali nella seconda metà del '600.
» scheda completa sulla Basilica
Da qui si scorge anche la bella facciata della chiesa di Santa Maria della Mercede (o di S.Francesco di Paola), del XVIII secolo.
Un'altro interessante edificio sacro sorge nei pressi dell'ingresso a sud del paese. E' la chiesa di Santa Rita, una costruzione iniziata nel 1954 a seguito di un'apparizione della Santa. Recentemente è stata ristrutturata e ampiamente modificata: il tetto in legno, il coro, le vetrate colorate e l'altare maggiore, arricchito con il dipinto del Cristo Glorioso.

DINTORNI
Nel territorio di San Vito vi sono numerose tracce di insediamento rupestri risalenti all’epoca dei monaci basiliani.
A circa 9 Km. verso Brindisi si trova il complesso rupestre di Jannuzzo, con la cripta di San Biagio (XII secolo), una delle più importanti della regione per i suoi interessanti affreschi riguardanti le storie evangeliche e della vita di Gesù (scheda).
A circa due chilometri, in contrada Cafaro, la cripta di San Giovanni (XIII sec.) di forma rettangolare, sulle pareti affreschi della Déesis con il Cristo, la Vergine, San Giovanni Battista e altri santi (scheda).
Tombe con vasi in terracotta sono state rinvenute nelle vicinanze di San Vito (direzione Mesagne) nel sito del canale medioevale di Campi dei Longobardi o Campi Distrutta. Non lontano l’area archeologica di Castello d’Alceste, con resti di pavimenti e muri a secco del VIII – V sec. a.C.
Un altro importante ritrovamento archeologico è il “Paretone o Limitone dei Greci” dell’VIII secolo, resti del muro megalitico lungo 2 km e largo 6,5 metri, che segnava il confine tra i territori bizantini e longobardi in terra d’Otranto.

MANIFESTAZIONI
La città ha dato i natali al musicista Leonardo Leo (1694-1744) al quale è dedicato un il Barocco Festival, uno dei più importanti festival di musica antica, e al filosofo e discepolo di Ghandi Giuseppe Lanza del Vasto (1901-1981 - biografia).
Un altro importante appuntamento annuale è il Film Festival Internazionale di Cortometraggio Salento Finibus Terrae.

Testo elaborato in collaborazione con Alessandro Cavino.

Fotogallery - clicca per ingrandire
1
2
3
4
5
6
7
8
Foto
in alto a destra: Chiesa di San Domenico: particolare del portale
In alto a sinistra: Colonna di San Vito e facciata della Chiesa matrice
1 - Vista aerea di San Vito (foto Mario Gioia - SAR)
2 - Castello Dentice di Frasso: lato sinistro
3 - Castello Dentice di Frasso: torre normanna e portale d'ingresso
4 - Chiese di Santa Maria della Pieta e Santa Maria degli Angeli
5 - Chiesa di San Giovanni Evangelista
6 - Chiesa di Santa Maria della Mercede
7 - Chiesa di Santa Rita. Esterno
8 - Basilica di Santa Maria della Vittoria, facciata posteriore
Documenti correlati
» La Cripta di San Biagio
» La Cripta di San Giovanni
» Gli insediamenti rupestri
Link:
» Sito Ufficiale del Comune
» Castello Dentice di Frasso
» L'Arcobaleno - sito d'informazione
» San Vito in rete
» San Vito live
» Barocco Festival
» Salento Finibus Terrae
» Rezzica, il nuovo portale di San Vito dei Normanni

Non è consentito l'utilizzo dei testi e delle immagini senza autorizzazione


Print Friendly and PDF

English version

Brindisi på dansk

Come arrivare e muoversi
 



Partnership

Brindisiweb è un'idea di Giovanni Membola Crediti Copyright Contatti