Home Page
Contatti
 
Cerca in Brindisiweb

 


La Provincia di Brindisi - CISTERNINO

Centro di origine Messapica, Cisternino è caratteristico per l'architettura delle sue case bianche dipinte di calce.
Il paese è posto al centro della Valle d'Itria, la zona caratterizzata dai tipici trulli (costruzioni a "tholos" -
scheda), una vallata compresa in tre provincie pugliesi: Locorotondo (BA), Martina Franca (TA) e Cisternino (BR).
Il paese si erge su una collina a 314 m. sul livello del mare, a circa 50 km a nord-ovest di Brindisi. Il centro storico è ricco della tipica architettura spontanea: tranquilli e pittoreschi vicoletti tra case bianche e balconi decorati da fiori; eleganti palazzi con interessanti portali, arcate, logge e mascheroni.


La Valle d'Itria vista dal giardino comunale

Nel centro del paese, dal piccolo e curato giardino comunale, si può ammirare il suggestivo paesaggio panoramico sulla Valle d'Itria; quasi di fronte l'antica torre cilindrica di epoca aragonese, inglobata in un palazzo a tre archi.
Poco avanti si ammira la più nota torre a forma quadrata denominata "civica" o Torre di Porta Grande, di origine normanno-sveva, che costituiva l’ingresso principale della città in epoca medievale. Alta 17 metri ha sulla sommità una piccola statua di San Nicola. Ha subito vari riadattamenti nel tempo, l’ultimo dei quali nel 1995.
Prospiciente svetta la chiesa matrice di S. Nicola, realizzata nel XIV secolo su di un’ antica chiesa paleocristiana dei monaci Basiliani; al suo interno interessanti opere pittoriche e in particolare quelle in pietra viva del ‘500, firmate dell'artista pugliese Stefano da Putignano (Stephanus Abulie Poteniani): di notevole valore il gruppo litico della Madonna con il Bambino, nota come La Madonna del Cardellino e un piccolo tabernacolo.

Attraversando il borgo antico, con la pittoresca piazza Vittorio Emanuele dominata dalla Torre dell'Orologio, e i vicoli di case bianche, si giunge alla chiesa di San Cataldo dalla facciata barocca in tufo.

Fotogallery (G.Membola) - clicca per ingrandire
1
2
3
4
5
6
1 - Torre cilindrica di epoca angioina
2 - Chiesa matrice di San Nicola
3 - Torre civica o di Porta Grande e la chiesa matrice
4 - Piazzetta del centro storico con la torre dell'Orologio
5 e 6 -Tipico edificio del borgo antico

DINTORNI
Il territorio di Cisternino può contare su un paesaggio veramente molto suggestivo, in particolare durante il periodo della fioritura dei mandorli. Vi sono numerose masserie, vere e proprie costruzioni fortificate dal XVI - XVIII secolo.
La macchia mediterranea collinare e i 400 ettari di aree boschive rappresentano la parte più consistente di questo tipo di vegetazione in tutta la provincia.


Santuario della Madonna dell'Iberna

A pochi chilometri dal centro abitato, in direzione Monti, vi è il famoso santuario della Madonna d'Ibernia (Madonna de Bernis), del XII secolo, composto da due nuclei distinti. Secondo una leggenda locale il luogo dove sarebbe sorto il santuario fu indicato della Madonna durante una sua apparizione. E' il luogo d'incontro tradizionale del lunedì di Pasqua, dove i Cistranesi portano il dolce caratteristico (“u chrruchl”) dal significato di fecondità: a forma di borsetta con due uova sode per gli uomini e a forma di bambola con un uovo sodo nel grembo per le donne. La Vergine d’Ibernia è infatti la Madonna dell’abbondanza, della vita e della felicità.

Meritano certamente una visita anche i bellissimi Giardini di Pomona, in contrada Figazzano, nel cuore della Valle d’Itria. Nei dieci ettari di terreno vi è una interessante collezione di oltre settecento alberi da frutto, fra cui almeno duecento fichi. (leggi articolo)

Fotogallery Mario Zizzi - clicca per ingrandire
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12

1, 2: Trulli
3, 4, 5 , 6: Borgo antico
7: Piazza Principale
8: Chiesa matrice
9: Torre civica
10: Chiesa di San Nicola. Madonna con Bambino
11, 12: Panorama
Foto Mario Zizzi

VIDEO
Cisternino
i
Giardini di Pomona
da "Terre del Salento" (TeleRama)
Link:
» Sito Ufficiale del Comune
» Proloco Cisternino
» Giardini di Pomona
 

Non è consentito l'utilizzo dei testi e delle immagini senza autorizzazione


Print Friendly and PDF

English version

Brindisi på dansk

Come arrivare e muoversi
 



Partnership

Brindisiweb è un'idea di Giovanni Membola Crediti Copyright Contatti