Home Page
Contatti
 
Cerca in Brindisiweb

 

Monumenti - TORRI COSTIERE BRINDISINE

TORRE MATTARELLE

di Gianluca Saponaro

Sorge tra Cerano e le Saline Regie di Punta della Contessa che ebbero un intenso sfruttamento tra XIII e XVIII secolo. Sono attualmente un importante zona umida protetta, costituita da paludi salmastre frequentate da numerose specie di uccelli, vegetazione tipica: canneto e macchia mediterranea.


Torre Mattarelle (ph. Giovanni Membola 2009)

Torre Mattarelle è posta in posizione emergente e panoramica, a causa della forte erosione naturale della costa e del suo costante arretramento, risulta in buona parte crollata.
La sua costruzione cominciò nel 1567, sotto la guida del maestro muratore brindisino Virgilio Pugliese e continuati nel 1569 da Giovanni Parise, impegnato anche su Torre Penna.
Le spese di riparazione in muratura e di falegnameria rimanevano accollate all’Università di Brindisi.

Caratteristiche:

  • In origine torre tipica del Regno piccola e media, di pianta quadrata, forma troncopiramidale;
  • Pareti a scarpa all’esterno e verticali all’interno, un tempo tre caditoie scandivano i quattro prospetti;
  • La struttura è in pietra locale di tufo carparo;
  • Comunicava visivamente con Torre Cavallo a nord e con Torre S. Gennaro a sud, di cui rimane attualmente un rudere sommerso in mare.

Fotogallery - clicca per ingrandire
1
2
3
4
5
6
7
8
Foto 1: Torre Mattarelle negli anni '70
Foto 2: Torre Mattarelle negli anni '90
Foto 3-8: Torre Mattarelle nel 2007 (ph. Giovanni Membola)
Documenti correlati:
»
Le Torri Costiere Brindisine - a cura di G. Saponaro
» Salviamo le Torri Costiere Brindisine - a cura del GAB
» La difesa della Costa nel corso del tempo - a cura di G. Saponaro
» Il video di Torre Mattarelle (di Roberto Caroppo)

Print Friendly and PDF

English version

Brindisi på dansk

Come arrivare e muoversi
 



Partnership

Brindisiweb è un'idea di Giovanni Membola Crediti Copyright Contatti