Home Page
Contatti
 
Cerca in Brindisiweb

 

Chiese - CATTEDRALE (Basilica di S. Giovanni Battista)


Basilica di San Giovanni Battista, Cattedrale di Brindisi

La Cattedrale di Brindisi, ovvero la Basilica di San Giovanni Battista, della quale la prima pietra fu posta da papa Urbano II nel 1089, fu compiuta entro il 1143. Ruggiero, figlio di Tancredi, fu qui incoronato re di Sicilia nel 1191, primo fra i normanni ad esserlo fuori Palermo, e nell'anno successivo si unì in matrimonio con Irene, figlia di Isacco l'Angelo imperatore di Costantinopoli.

Nel 1225 ancora proveniente dall'oriente, la quattordicenne Isabella di Brienne, regina di Gerusalemme, avrebbe celebrato le proprie nozze in Brindisi; lo sposo era il signore dell'occidente, l'imperatore Federico II (scheda storica).

La cattedrale fu ricostruita dopo il terremoto del 1743 (storia) e, in seguito, piú volte restaurata. Della chiesa romanica è rimasta la planimetria basilicale, comune a quella della coeva basilica di San Nicola in Bari, a tre navate senza transetto, com'è dimostrato dalle coincidenze dei limiti estremi della nuova chiesa con quelli dell'antica. La posizione attuale della facciata è la stessa di quella romanica, tripartita verticalmente in fasce corrispondenti, la centrale alla navata di mezzo e le altre due alle navate laterali. Negli anni '20 si completò la facciata con un timpano, sostituito poi nel 1957 dalle statue dei santi Teodoro, Lorenzo, Leucio e Pio X, che sono state sostituite con l'ultimo restauro nel 2007 (scheda).

All'interno sono visibili i pochi frammenti del pavimento musivo del 1178, il coro ligneo del 1594 ad opera di intagliatori locali, il fonte battesimale del XVI secolo e molte pregevoli tele di varie epoche, raccolte nelle diverse cappelle, nella sacrestia, e sugli altari. Una cappella è dedicata alle reliquie di San Teodoro, Patrono della città insieme a San Lorenzo.

Affianca la cattedrale da un lato il campanile ultimato nel 1795 e dall'altro l'episcopio ed il palazzo del Seminario, iniziato nel 1720 utilizzando i materiali prelevati dalla demolita Basilica di San Leucio.

Fotogallery - clicca per ingrandire
Piazza Duomo
Duomo
Interno
Coro ligneo
Coro ligneo
(particolare)
Pavimento
musivo
Cappella di
S.Teodoro
Fonte
battesimale
Palazzo del
Seminario
Documenti correlati:
» Scheda descrittiva a cura dell'Uff. Beni Culturali Ecclesiasitici
» Scheda di approfondimento su Piazza Duomo
» Come cambia nel tempo - le immagini si trasformano...
Link:
» sito web della Pontificia Basilica Cattedrale di Brindisi
» scheda sul pavimento musivo (da Storia Medievale)
La mappa dei Monumenti di Brindisi

Print Friendly and PDF

English version

Brindisi på dansk

Come arrivare e muoversi
 



Partnership

Brindisiweb è un'idea di Giovanni Membola Crediti Copyright Contatti