Home Page
Contatti
 
Cerca in Brindisiweb

 

LIBRI E GUIDE

AI PROPILEI DEL CUORE
Autori vari

Dettagli del libro
Poeti contro la xenofobia
Per non rimuovere dalla coscienza collettiva tutte le vittime del moderno nazifascismo xenofobo italiano

Autori vari
Edizioni CFR
Anno di edizione: 2011
Pagine 72
Prezzo di copertina: 6,50 euro

In un mondo di nuovi linguaggi/i nostri sogni cercano propri artigli/per non lasciarsi strappare la voce
Geltrude Antonazzo, pag.26

"Si ammazza (a Firenze, novembre 2011) perché all'assassino non piace la pelle scura della vittima, si incendiano i campi Rom (Torino, novembre 2011) perché una ragazzina dice una bugia, si picchia un vecchio Rom per strada chissà per quale motivo. L'Italia scopre sempre più anche un volto razzista e xenofobo. Apriamo gli occhi, non siamo tutti "brava gente" ma anche nazisti e fascisti "dentro", oltre che lacché e mafiosi, prepotenti con i deboli e vigliacchi con i forti (non si muove un dito contro la politica, la finanza, le lobbies, le Multinazionali, che ci hanno ridotto sull'orlo del baratro). Per emendarci dobbiamo riconoscerci anche in queste vesti, di meschini e vigliacchi.
Gli intellettuali non possono stare a guardare e i poeti non possono soltanto cantare gli spasimi dei bei capei biondi o tutto quel ciarpame che fa rima con cuore amore e dolore.
Non se ne può più dell'ipocrisia della poesia rampante e vincente, la poesia perfettina, i petits rien dei quali si vanno infarcendo libri, riviste, rubriche televisive e radiofoniche, librerie, edicole, siti web.
Non se ne può più di una poesia crudele, che gode per se stessa, soffre per se stessa, se la canta e se la dice e nessuno l'ascolta.
Vogliamo una poesia per la gente. Per questo abbiamo ideato questo libricino di 72 pagine, fresco di stampa, che contiene il contributo di una cinquantina di poeti che hanno dedicato i loro versi anche alle brutture (finalmente) e non alle bellezze melense di questa decrepita e irritante civiltà dell'egoismo e del sogno edonistico che non vuole morire, nonostante il disastro che sta sotto gli occhi di tutti. Vogliamo una poesia vera, che parla di cose che stanno al mondo, non il prodotto di masturbazioni estetizzate.

‘Ai propilei del cuore’ è il titolo-messaggio di una poesia di Arnold de Vos […] ed ecco il libro […] certamente alla ricerca dell'umano - e noi abbiamo bisogno di umanismo e di verità, per vivere insieme, prima che di letteratura o di <letterarietà>” (lib. tratto da una mail di G. Lucini)

« Indietro

English version

Brindisi på dansk

Come arrivare e muoversi
 



Partnership

Brindisiweb è un'idea di Giovanni Membola Crediti Copyright Contatti