Home Page
Contatti
 
Cerca in Brindisiweb

 

LIBRI E GUIDE

L'ATTESA DELL'ATTESA
di Mino Pica

Dettagli del libro
Titolo: L' attesa dell'attesa
Autori: Mino Pica
Editore: Giovane Holden
Anno di edizione: 2008
Collana: Battitore libero
Pagine 139
Isbn: 978-88-95214-72-6
Prezzo di copertina: 10,00 euro

Recensione di Osvaldo Piliego (Direttore Coolclub)
"L'attesa dell'attesa" può sembrare un gioco di parole ma è di più: è una condizione. Quella di una generazione annoiata, schiacciata da una condizione, ossessionata dal passaggio all'età adulta. E di questo si parla, per lo meno si parte, nel libro del giovane esordiente Mino Pica. La storia di Morgan, protagonista del libro, è una storia che ci somiglia: giovane immerso in un sud che non lascia scampo se non al pensiero, una vita che si trascina nella monotonia del non fare. Tutto questo scivola via, basta prendere un treno per lasciarsi alle spalle tutto, anche gli effetti, l'amore che non sembra mai riconoscersi in una persona. E poi c'è un gatto nero, come se fosse un angelo custode al contrario, a punteggiare il cammino di un ragazzo alla ricerca di se stesso in balia dei propri sensi. Un'anima dark che trova nella musica pace, quasi catarsi. Un esordio che salutiamo con piacere".

Presentazione del libro di Miranda Biondi
(Direttrice Editoriale di Giovane Holden Edizioni)
Un gatto nero sfugge - a chi a che cosa? - e nel farlo sfiora la realtà, la capovolge, la shakera, generando mondi possibili alterati e inquieti, entrando nei quali il lettore dovrà necessariamente scendere a patti con l’autore fidandosi totalmente di lui, facendosi trasportare per mano e sospendendo inevitabilmente ogni giudizio. Il romanzo d’esordio di Mino Pica narra una storia che lungi dall’essere un semplice viaggio alla ricerca di se stessi, appare piuttosto come una finzione verbale pensata per porre delle domande assai più che per offrire delle risposte. Un edificio scritturale complesso, un puzzle apparentemente impazzito nel quale l’autore, attraverso un metodico proiettarsi tra i propri pensieri, innalza geometrie perfettamente incastonabili così da raccontare una storia intima nel modo più oggettivo possibile. È un libro che narra di sentimenti, senza mai essere sentimentale. Assomiglia a un lungo film, dove al posto delle immagini ci sono le parole e i tempi verbali imperfetto, futuro anteriore, condizionale funzionano da motore delle vicende, fanno viaggiare nel tempo e nello spazio una storia perfettamente immobile. La grande capacità del narratore è qui: ha inventato una lingua per dipanare una storia-che-non-c’è. Il protagonista purifica i nostri sentimenti attraverso la messa a nudo dei propri. Ci invita a tuffarci come in un caleidoscopio nel vuoto di una generazione, con conseguente liberazione finale, realizzata nel disinteresse di quale tempo sia reale, concreto e storico lasciando che tutto passi via, con il suo carico di speranze mai davvero perdute.

Biografia Mino Pica:
Mino Pica si è laureato in Scienze della Comunicazione nel 2005. Le sue grandi passioni, la scrittura ed il giornalismo, lo portano ad entrare nella prima radio a soli 14 anni, e scrivere il primo pezzo su un quotidiano appena un anno dopo. Seguono numerose collaborazioni con settimanali, portali, mensili e collaborazioni televisive del territorio. Nel 2006 diventa responsabile redazionale di un portale internet con cui organizza un concorso musicale, oltre a creare una rete fra associazioni culturali e non solo. Nel 2008 entra nell'Ordine Nazionale dei Giornalisti, elenco Pubblicisti, dopo 2 anni di collaborazione con 'Il Nuovo quotidiano di Puglia'. 'L'attesa dell'attesa' è il suo primo romanzo.

« Indietro

English version

Brindisi på dansk

Come arrivare e muoversi
 



Partnership

Brindisiweb è un'idea di Giovanni Membola Crediti Copyright Contatti