Home Page
Contatti
 
Cerca in Brindisiweb

 

LIBRI E GUIDE

AGESILAO FLORA (1863- 1952) “Pittore e idealista”
a cura di Massimo Guastella e Rita Caforio

Dettagli del libro
Titolo: Agesilao Flora (1863- 1952) “Pittore e idealista”
Autori: M. Guastella - R. Caforio
Editore: Locorotondo Ed.
Anno di edizione: 2008
Pagine 288
Isbn: 978-88-86657-41-2

Il volume intitolato Agesilao Flora (1863- 1952) “Pittore e idealista”, in 288 pagine, propone il primo repertorio catalogico della produzione artistica, decorativa, pittorica e plastica, e puntualizza nei saggi che lo compongono gli eclettici aspetti, biografici, politici e soprattutto artistici di Agesilao Flora. Un puntuale testo retrospettivo sulla produzione e attività di una personalità fondamentale del panorama artistico salentino. Agesilao Flora, nato a Latiano, nel 1863, maestro e specialista delle decorazioni, approdato a Roma si formò sotto la guida di Gerolamo Savorelli presso lo studio di Gaetano Kock e Domenico Bruschi, col quale collaborò alle pitture nel teatro Argentina ( 1887), così come con Maccari nelle decorazioni del Senato.
Rientrato nel Salento, la biografia di Flora, accanto ad una estesa produzione decorativa nelle residenze civili e istituzionali e nelle chiese - tra Casarano, Gallipoli, Aradeo, Parabita, Galatina, Lecce, Squinzano, Grottaglie, Taranto, Latiano, Mesagne e Brindisi - e pittorica da cavalletto diffusa nelle collezioni private jonico-salentine, ampiamente illustrate da un paio di centinaia di riproduzioni, con tavole a colori e in bianco e nero, è caratterizzata da un rilevante impegno politico, perché fu tra i fondatori del partito socialista in Puglia, e didattico, avendo istituito nel primo decennio del Novecento la Scuola d'Arte a Gallipoli che portava il suo nome e annoverando numerosi allievi che diffusero i suoi modi.
La lettura della pregiata opera ricostruisce dunque aspetti diversi della poliedrica operosità di Agesilao Flora grazie ai saggi di storici, storici dell'arte e ricercatori: oltre a quelli dei due curatori Guastella e Caforio si confrontano su Agesilao Flora gli studi a firma di Lucio Galante e Daria De Donno, dell’Università del Salento, di Antonio Cassiano, Direttore del Museo Castromediano di Lecce, Daniela De Vincientis, direttrice dei Musei di Grottaglie, di Margherita Rubino, della biblioteca di Latiano, di Giovanna Bino, dell’Archivio di Stato di Lecce, degli studiosi salentini Salvatore P. Polito, Letizia Molfetta, Elio Pindinelli, nonché del dottor Massimo Faccioli Pintozzi nipote dell’artista, della professoressa Rosa Dell’Erba, della dottoressa Alessandra Guido e del dottore Fernando Guido quest’ultimi autori di tesi di laurea sul Flora alla Facoltà di Beni Culturali dell’Università del Salento.
La raffinata e consistente dell’edizione, in formato 30 x 21, realizzata dalla Locorotondo Editore di Latiano, è stata resa possibile grazie ai contributi della Regione Puglia, della Provincia di Brindisi, del Comune di Latiano, del patrocinio della Facoltà dei Beni Culturali dell'Università del Salento e dei comuni di Galatina, Gallipoli e Grottaglie e del sostegno del Banco di Napoli e di Ubi Banca Carime.

Autori
Curatori della pubblicazione il professore Massimo Guastella, docente di Storia dell’Arte Contemporanea dell’Università del Salento e la dottoressa Rita Caforio, direttrice della Biblioteca "G. de Nitto", a cui si deve l’ideazione del progetto “Novecento salentino da scoprire: Agesilao Flora fra cultura artistica e impegno politico”

« Indietro

English version

Brindisi på dansk

Come arrivare e muoversi
 



Partnership

Brindisiweb è un'idea di Giovanni Membola Crediti Copyright Contatti